Condividi

AGGIORNAMENTI: Apertura sportello il 18 giugno ore 10.00 !!

IL BANDO

La Regione Lazio è in procinto di pubblicare il nuovo Bando “FRESCO LAZIO – Misure a sostegno delle attività di ristorazione, trasformazione e del commercio alimentare che utilizzano e/o somministrano latte fresco del Lazio”.

Possono presentare domanda le imprese che esercitano nel territorio regionale l’attività primaria o secondaria afferente ai seguenti codici ATECO:

– 56.10.11- Ristorazione con somministrazione;

– 56.10.12 – Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole;

– 56.10.20 – Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto;

– 56.10.30 – Gelaterie e pasticcerie;

– 56.10.41 – Gelaterie e pasticcerie ambulanti;

– 56.10.42 – Ristorazione ambulante:

– 56.10.50 – Ristorazione su treni e navi;

– 56.21.00 – Catering per eventi, banqueting;

– 56.29.10 – Mense;

– 56.29.20 – Catering continuativo su base contrattuale;

– 56.30.00 – Bar ed altri esercizi simili senza cucina;

– 55.10.00 – Alberghi;

– 55.20.52 – Attività di alloggio connesse alle aziende agricole;

– 10.71.10 – Produzione di prodotti di panetteria freschi;

– 10.71.20 – Produzione di pasticceria fresca;

– 10.52.00 – Produzione di gelati senza vendita diretta al pubblico;

– 47.11.10 – Ipermercati;

– 47.11.20 –Supermercati;

– 47.11.30 – Discount di alimentari;

– 47.11.40 – Minimercati ed altri esercizi non specializzati in alimentari vari;

– 47.29.10 – Commercio al dettaglio di latte prodotti lattiero-caseari;

I beneficiari saranno tenuti a pubblicizzare l’utilizzo di latte fresco del Lazio nella propria attività attraverso l’apposizione di targhe/adesivo (logo “Fresco Lazio”,progetto Regione Lazio).

Per la rendicontazione delle spese effettivamente sostenute, ai fini della liquidazione del contributo richiesto, saranno concessi al beneficiario 180 giorni di tempo, a decorrere dalla pubblicazione sul BURL degli elenchi di ammissibilità.


LE SPESE

Risulta agevolabile l’acquisto di latte fresco vaccino lavorato e trasformato nel territorio laziale (per latte fresco si intende latte vaccino fresco pastorizzato).

Il prezzo di riferimento per l’acquisto di latte fresco e il riconoscimento del contributo pubblico viene fissato ad 1,40/litro (IVA esclusa).


IL CONTRIBUTO

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa effettuata esclusivamente per l’acquisto di latte fresco del Lazio.

L’importo del contributo concedibile varia da un minimo di euro 500 (a fronte di una spesa ammissibile di almeno euro 1.000) ad un massimo di euro 5.000 (a fronte di una spesa ammissibile pari ad almeno euro 10.000). Le agevolazioni si riferiscono a importi IVA esclusa.

Ogni impresa potrà presentare un massimo di due domande.


LE MODALITA’ DI INVIO E VALUTAZIONE
A breve sarà pubblicato apposito bando e verrà aperta la piattaforma per il caricamento delle domande.

Per assistenza tecnica nella predisposizione del progetto è possibile contattarci tramite il Form al seguente LINK o tramite i canali social.

Nessun commento

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *